Condividi:
 
   P r o g r a m m a   E V E N T O
   
 
 
Programmazione europea: povertà ed esclusione sociale.
Quale ruolo per le Regioni e i Comuni
 
05/11/2013
9.30 - 13.30
BUSTO ARSIZIO
Sala Tramogge Molini Marzoli
Vicolo Molino 2
     
La lotta all'esclusione sociale, la promozione della giustizia e dei diritti sociali sono da lungo tempo obiettivi fondamentali dell'Unione europea. La Commissione Europea ha posto la lotta alla povertà al centro della sua agenda economica, sociale e per l'occupazione, inserendola all’interno della Strategia Europa 2020, che ha fissato, tra i suoi fondamentali obiettivi, quello della “Lotta alla povertà e all'emarginazione”, prevedendo una riduzione di 20 milioni della popolazione a rischio di povertà o esclusione sociale entro il 2020. Mantenendo questo obiettivo comune, gli Stati membri sono stati chiamati ad adottare i propri sotto-obiettivi a livello nazionale. L’Italia, con oltre 8 milioni di persone in povertà, ha fissato di ridurre di 2,2 milioni le persone a rischio povertà. La responsabilità diretta per il concreto raggiungimento di tali obiettivi riposa sugli enti locali e regionali, che detengono importanti competenze funzionali e finanziarie in materia di servizi e protezione sociale, occupazione, lavoro, assistenza alla cittadinanza. La Programmazione Europea 2014-2020 insiste sulla dimensione locale e sottolinea come alcune politiche, settoriali e di coordinamento, devono necessariamente essere pensate in una logica territoriale ed integrata per aree geografiche e socioeconomiche di riferimento. All’interno di un quadro europeo e nazionale definito i Comuni possono perfezionare la strategia a livello locale, identificando priorità, tracciando interventi sostenibili proprio perché frutto di una programmazione territoriale in ambito sociale che è già sperimentata e avviata. Il convegno promosso da Anci Lombardia in collaborazione con il Comune di Busto Arsizio e con l’Associazione Tecla, ha l’obiettivo di riflettere sugli approcci e le migliori pratiche da implementare a livello locale per realizzare dal basso il modello di crescita inclusivo proposto dalla strategia EU 2020.
 
 
Intervengono
Ore 9.30 - Interventi introduttivi
Gianluigi Farioli
Sindaco di Busto Arsizio

Attilio Fontana
Presidente ANCI Lombardia


Ore 10.30 - Tavola Rotonda: Inclusione sociale e lotta alla povertà nella politica di coesione 2014-2020 dell’Unione Europea: quali opportunità per le Regioni e i Comuni?

Modera
Pier Attilio Superti
Segretario Generale ANCI Lombardia

Andrea Mancini
DG Employment, Social Affairs and Inclusion Commissione Europea - per la Regione Lombardia

Maria Pia Redaelli
Direttore di funzione specialistica programmazione comunitaria e coordinamento ADG, Regione Lombardia

Francesco Monaco
Responsabile Area Mezzogiorno e Cooperazione Internazionale ANCI


Ore 12.00 - Tavola Rotonda: I Comuni e il No Profit insieme verso un accordo di partenariato per lo sviluppo di programmi di innovazione sociale: esperienze e prospettive future

Modera
Mario Battello
Direttore Generale Associazione TECLA

Giovanni Daverio
Direttore Generale Famiglia, Solidarietà sociale e Volontariato, Regione Lombardia

Nicoletta Teodosi
Presidente CILAP EAPN Italia

Luciano Gualzetti
Vice Direttore Caritas Ambrosiana

Monica Villa
Vice Direttore Area Servizi alla Persona Fondazione Cariplo

Franco Contu
Responsabile sviluppo Sardex

Ivo Azzimonti
Assessore alle Politiche sociali e del lavoro, piani di zona ed avviamento allo sport, Comune di Busto Arsizio

Benedetta Candiani
Direttrice Centro Giovanile Stoà

Sono previsti interventi programmati di alcuni Sindaci dell’area vasta Alto Milanese (Gallarate, Valle Olona, Legnano)

13.30 - Conclude
Giacomo Bazzoni
Presidente Dipartimento Affari sociali e Welfare ANCI Lombardia

 
 
 

 

         
copyright 2013© RisorseComuni
Segreteria Organizzativa
c/o Ancitel Lombardia s.r.l.
Via A. Meucci, 1 - 20093 Cologno Monzese (MI)
Tel. 02.26707271 - Fax 02.2536204