Bandi di gara e regolazione dei rifiuti urbani: rinnovare e rafforzare qualità e competitività del settore

Evento on-line
19/10/2021 10:00 - 12:30

Il convegno si propone di fornire indicazioni ai Comuni sulla predisposizione dei bandi di gara e dei contratti per il servizio di gestione dei rifiuti urbani in relazione alla recente approvazione della delibera ARERA con la quale viene definito il metodo tariffario rifiuti per il quadriennio 2022-2025 (MTR2) e all’ormai imminente emanazione di norme di regolazione da parte dell’Autorità in materia di qualità del servizio. Un corretto inquadramento della norma regolatoria consente ai Comuni di migliorare il servizio e contemporaneamente predisporre bandi di gara e contratti di servizio che agevolino i compiti dei Comuni e degli Enti territorialmente competenti e i loro rapporti con i soggetti gestori.

Destinatari: Sindaci e Assessori Amministrazioni comunali, Tecnici e Funzionari dei Settori comunali di competenza.

>> CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CONVEGNO ONLINE

Programma

  • Introduce e modera:

Fabio Binelli – Coordinatore dipartimento Servizi Pubblici Locali e Ambiente ANCI Lombardia

  •  Intervento Giorgio Ghiringhelli – LIUC Università Cattaneo Castellanza

I bandi di Gara sono uno strumento di miglioramento della qualità del servizio di Igiene Urbana, anche alla luce delle novità introdotte da ARERA (MTR1, MTR2) e dal recepimento delle Normativa Europea tramite il D.Lgs116/2020. Particolare rilevanza hanno in tal senso i seguenti aspetti: perimetro dei servizi erogati e opportunità di forme associative tra Comuni anche relativamente all’affidamento della gestione TARI; controllo dei servizi resi tramite misurazione puntuale delle performance e tracciamento dei contatti con gli utenti; criteri di aggiudicazione tramite  formule di assegnazione dei punteggi volte a premiare e incentivare la qualità del servizio; durata del contratto finalizzata e individuare un’idonea congiunzione tra durata degli affidamenti, periodo regolatorio ed equilibrio economico-finanziario delle gestioni.

  • Intervento Massimo Beccarello CESISP Università di Milano Bicocca

La sfida intrapresa dall’Arera con la regolazione del ciclo integrato dei rifiuti urbani potrà consentire di stimolare investimenti e potrà contribuire a trasferire ai cittadini segnali di prezzo che incorporino efficienza e recupero di produttività, rafforzando al tempo stesso l’attenzione alla qualità del servizio.

Le gare come strumento di mercato possono sia contribuire a selezionare operatori efficienti sia in grado di erogare servizi di qualità.

L’introduzione della qualità nella regolazione tariffaria del ciclo dei rifiuti rappresenta un importante banco di prova per il consolidamento di una regolazione economica che incentivi l’innovazione e accresca il grado di concorrenza di un settore caratterizzato da elevata disomogeneità in termini di governance, costo del servizio e perfomance ambientali.

  • Intervento Lorenzo Bardelli - ARERA

A partire dal 1 gennaio 2022 entra in vigore il nuovo Metodo Tariffario Rifiuti – MTR2 – che sarà integrato dalla nuova regolazione della Qualità.

Con la prossima definizione dello schema di contratto tipo tra enti affidanti e gestori del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani, ARERA si pone l’obiettivo di integrare la disciplina regolatoria del settore accrescendo l’assunzione di responsabilità delle parti.

Procedure di gara coerenti con la regolazione tariffaria e della qualità potranno rappresentare uno snodo fondamentale per promuovere la diffusione di standard di qualità adeguati, omogenei, trasparenti e misurabili a livello nazionale al fine di favorire lo sviluppo industriale del settore.

  • Tavola rotonda con i relatori

 

Biografie relatori

>> Giorgio Ghiringhelli

Dal 2009 è Professore a contratto nella Facoltà di Ingegneria Gestionale dell’Università Cattaneo – LIUC, dove è titolare del corso “AGENDA 2030 e gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite” e docente nei corsi di “Sostenibilità dei sistemi produttivi”, “Competitività e sostenibilità” e “Eco-efficienza: materiali e processi”.

Dal 2019 al 2021 è stato Referente operativo di ateneo per la RUS – Rete Università per la Sostenibilità ed è tuttora membro del Gdl Risorse e Rifiuti.

Dal 2015 é consigliere di Assorecuperi (Confcommercio) e membro fondatore dell’Associazione PAYT Italia.

È stato amministratore di aziende pubbliche per la gestione integrata dei rifiuti e da 25 anni svolge l’attività di consulente su progetti di gestione integrata dei rifiuti e attualmente coordina il GdL incaricato della revisione del PRGR – Programma Regionale Rifiuti – della Regione Lombardia.

Ha pubblicato un libro sul littering, numerosi articoli scientifici sulla gestione integrata dei rifiuti ed ha partecipato in qualità di relatore a numerosi corsi e seminari tecnici.

 

>> Massimo Beccarello

Professore Associato di Economia Applicata presso il Dipartimento di Scienze Economico-Aziendali e Diritto per l’Economia dell’Università di Milano-Bicocca dove è titolare dei corsi di Economia industriale e della concorrenza e di Economia dell’ambiente. Direttore Scientifico del CESISP - Centro Studi in Economia e Regolazione dei Servizi, dell’Industria e del Settore pubblico per il quale coordina anche le attività dei laboratori di ricerca Sostenibilità e politica energetica ed Economia circolare afferenti al CESISP. È stato Vicepresidente della Fondazione EnergyLab, componente del Board Italiano di Consultazione del progetto Horizon 2020 nell’area Secure, clean and efficient Energy, e Ufficio studi dell'Autorità per l'energia elettrica ed il gas.

 

>>Lorenzo Bardelli

Dal 2018 Direttore Divisione Ambiente – ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente; dal 2013 Direttore (ad interim) Direzione Sistemi Idrici – ARERA.

 

>> CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CONVEGNO ONLINE

Condividi